donatore - NEWS - Avis Scarperia e San Piero a Sieve

Vai ai contenuti

Menu principale:

Festa del Donatore 2017

Pubblicato da in News ·
Tags: avisfestadonatore
Domenica 2 Aprile presso l’Autodromo del Mugello si è svolta la Festa del Donatore. Un appuntamento molto partecipato, utile per la sensibilizzazione alla donazione di sangue. Organizzato dal centro Trasfusionale del Mugello, il ‘raduno’ ogni anno si tiene nella location prestigiosa di Mugello Circuit con la presenza di molti donatori di sangue, associazioni di donatori volontari, autorità locali e ospiti. La festa, come di consueto, è iniziata con un tour all’interno dell’impianto motoristico dell’Autodromo, che ha permesso di visitare sia la parte tecnica, quella sanitaria e logistica dell’impianto che lavora in “silenzio” per la sicurezza di tutti gli appassionati. All’esterno del media center era presente la rassegna delle auto storiche dell’Associazione Svarvolati Mugellani, un punto informativo dell’Esercito Italiano, gli sbandieratori di Castel San Barnaba e le percussioni brasiliane dei Bloco Bandito. L’evento è stato presentato da Paola Leoni che ha introdotto il Dott. Franco Vocioni responsabile del Centro Trasfusionale di Sangue del Mugello, il quale ha confermato l’importanza della cultura della donazione, sia quella di sangue che di plasma, in modo da non considerare la donazione di plasma come una donazione di serie B, ma invece determinante per la produzione dei farmaci plasmaderivati. Molti gli ospiti in scaletta, il primo intervento e della Dott.ssa Simona Carli (Direttore Centro regionale sangue) che ha posto l’accento sulla programmazione della donazione, affinché possa essere ‘stabilizzata’ per avere scorte necessarie anche in momenti di emergenza. Mentre il Dott. Stefano Bocci (Responsabile Sanitario Ospedale del Mugello) ha confermato l’imminenza dei lavori di ristrutturazione del Centro Trasfusionale, in modo che gli operatori sanitari possano lavorare in piena efficienza. Dopo i saluti istituzionali del Vice Sindaco di Scarperia e San Piero Francesco Bocci e del Vice Ministro Riccardo Nencini, il Dott. Vocioni ha introdotto il Presidente Nazionale di Avis Vincenzo Saturni ricordando l’importante figura del fondatore di Avis Vittorio Formentano che lanciò a Milano, nel 1926, un appello per costituire un gruppo di volontari per la donazione del sangue che si costituì l’anno successivo nel 1927. La professoressa Sabina Mazzoldi ha poi presentato un progetto molto importante per la formazione di futuri cittadini all’impegno sociale. Ossia il percorso formativo svolto dagli studenti del Liceo Giotto Ulivi “La Donazione di cellule staminali e di emocomponenti“, che ha avuto un risultato eccellente di nuovi 25 donatori di sangue. Il tema della donazione di plasma è stato ripreso da Lucia Bernazzi (Società Italiana Immunodeficienze Primitive), che ha portato la propria testimonianza di “ricevente” del plasma donato (che le ha permesso di riprendere una vita normale). E proprio lei ha parlato della scelta della Regione Toscana di utilizzare sui farmaci di plasmaderivati il ‘pittogramma etico’ che li identifica come prodotti grazie alla donazione di plasma. Nelle prime file erano presenti anche i compagni di squadra di Mattia Palma, giovane pallanuotista della Pallanuoto Mugello. In ricordo del loro compagno scomparso hanno organizzato, nel Dicembre del 2016, l’evento “Compagni di Squadra, Compagni per la Vita” un bel gesto per gli altri, ma anche un modo di ricordare ed onorare la memoria del compagno, ex atleta del Settebello Mugellano, scomparso prematuramente nel Settembre del 2016. Presente anche il presidente di Cure2Children che si è congratulato per la presenza attiva dei tanti donatori volontari. Poi la toccante testimonianza di Paola Leoni, che ha ricordato i tre anni trascorsi da quando le hanno diagnosticato un cancro. Tra anni trascorsi grazie alle tante terapie cui è stata sottoposta, ma anche e soprattutto alle donazioni di sangue. Paolo Omoboni, in qualità di presidente dell’Unione dei Comuni del Mugello ed ex presidente di Avis Borgo San Lorenzo, si è dimostrato soddisfatto di come si stia allargando positivamente la cultura della donazione del sangue e, visto il luogo in cui si è svolta la Festa del Donatore, ha parafrasato il famoso slogan in: “Al mugello non si dorme… ma si dona”.




Torna ai contenuti | Torna al menu